Lazio. Accordo sull’abrogazione della quota fissa della ricetta ai cittadini over 60 e ad altri soggetti vulnerabili.

Grazie all’accordo sottoscritto tra Regione Lazio e sindacati è stata “abrogata la quota regionale di compartecipazione alla spesa sanitaria”. In pratica, è stato tolto il ticket di 15 euro sulla diagnostica, di 5 euro sulla fisioterapia e di 4 euro sulle visite specialistiche e APA. In particolare l’esenzione della quota fissa sulla ricetta specialistica ambulatoriale possono beneficiare:
- I soggetti di età maggiore o uguale a 60 anni con un reddito familiare inferiore a 36.151,98 euro;
- I minori ospitati in strutture residenziali socioassistenziali;
- Le donne vittime di violenza e figli minori a carico, accolti in strutture residenziali;
- I minori in affidamento familiare
- I cittadini ENI (Europei Non Iscritti)

Scarica la sintesi dell’accordo

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso. Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa