Eni. Protocollo di welfare innovativo per i 20 mila dipendenti

Estensione e integrazione delle prestazioni di welfare (in particolare dei fondi di assistenza sanitaria integrativa per i 20.000 dipendenti Eni, sia del settore chimico sia del settore energia-petrolio - Fasie e Faschim); 10 giorni di congedo parentale retribuito per i nuovi padri; costituzione di una banca ore solidale per i dipendenti con figli con disabilità; impegno della sottoscrizione di un ulteriore accordo in tema di alternanza scuola-lavoro. E' in estrema sintesi la descrizione del Protocollo di welfare che è stato siglato da Eni e Sindacati di categoria.

Tutti i dettagli nel testo dell'accordo

Allegati:
Scarica questo file (ENI WELFARE.pdf)ENI WELFARE.pdf[ ]2932 kB

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso. Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa