Coronavirus. Le indicazioni di Cgil Cisl Uil per contenerne la diffusione

Il Decreto del 4 marzo dispone misure di contrasto e contenimento del virus Covid-19; siamo tutti preoccupati ma non serve generare psicosi e panico, serve responsabilità. Atteniamoci scrupolosamente alle indicazioni, come chiesto dallo stesso Presidente Sergio Mattarella:
- Fino al 3 aprile non si possono organizzare eventi, convegni,manifestazioni. Sono posti limiti nelle attività sportive, ricreative, agli accessi sia negli ospedali che nei centri di ricovero;
- Fino al 15 marzo sono sospese le attività scolastiche e universitarie;
- Restano le particolari restrizioni per le zone più colpite, le cosiddette zone rosse e zone gialle.
Siamo chiamati a cambiare abitudini e comportamenti della nostra vita quotidiana.
Rispettiamo rigorosamente le misure igienico sanitarie indicate dalla comunità scientifica (apri l'allegato)

"Siamo al vostro fianco, nelle nostre sedi, nei luoghi di lavoro e sul territorio a disposizione di lavoratori, lavoratrici, pensionate e pensionati, così come delle cittadine e dei cittadini tutti.
Nel pieno rispetto delle norme emanate dal Governo, le nostre sedi sono aperte per accogliere chi ha bisogno del sindacato. Potete contattarci anche telefonicamente, via mail, via web.
Ci siamo, per una consulenza, per un consiglio, per offrire i nostri servizi e la nostra tutela.
Ci siamo anche solo per scambiare le nostre opinioni, confrontarci e dare sostegno.
Ci siamo grazie alle tante persone che quotidianamente vi accolgono nelle nostre sedi, nei luoghi di lavoro, che hanno le vostre stesse preoccupazioni e alle quali va la nostra gratitudine per l’impegno, la disponibilità e lo spirito di servizio con cui svolgono la propria missione".

Indicazioni di Cgil Cisl Uil

Stampa