Social point dell'Anolf Cisl a Frosinone per raccolta prodotti donati

Anolf Frosinone insieme ad altre associazioni, VerBene e Nuovi Cittadini Ciociari, si sono unite per dare aiuto concreto alle famiglie bisognose.L’attività delle tre associazioni non profit è nata nell’ambito della Rete Cittadini Solidali, assieme, hanno deciso di unire le forze per essere presenti nell’attuale difficile situazione a sostegno delle famiglie e delle persone che vivono un periodo di disagio e povertà, che non è detto finisca a breve. E’ così che ben 150 nuclei familiari e circa 25 ragazzi con disagio psichico stanno ricevendo da diversi giorni una busta di beni alimentari per ciascuna famiglia e un dono per ciascun ragazzo in difficoltà. Tutto viene recapitato presso le singole abitazioni dai volontari.
I cittadini d’origini immigrate residenti in provincia di Frosinone secondo fonti Istat per l’anno 2019 contano circa 26.464.
Abdul Oussaifi (Anolf Frosinone) e Maria Grazia Fanfarillo (VerBene), referenti delle associazioni, che da anni si occupano del mondo dell’immigrazione e dell’assistenza ai pazienti con disagio psichico, hanno pensato di avviare una sorta di Social Point per essere utili in questo difficile momento, mettendo a disposizione la sede nella zona Scalo di Frosinone, come vero e proprio punto di raccolta e smistamento dei prodotti donati.

(Pagina Servizi Cisl di Avvenire 5 giugno 2020)

Stampa