Dichiarazione 2018: entro fine ottobre c'è tempo per 730 e Redditi

Chi si fosse reso conto solo di aver commesso un errore o di aver scordato di inserire ulteriori documenti che certificano detrazioni o redditi ha tempo fino a fine ottobre per sistemare la dichiarazione. In base al tipo di correzione da effettuare, andranno presentati modelli diversi.
Il 730 Integrativo: se mancano degli oneri deducibili o detraibili e quindi l’errore è a vantaggio del contribuente, si può presentare il 730 integrativo entro il 25 ottobre rivolgendosi al Caf o a un professionista anche se il 730 originariamente inviato era il precompilato. Sarà il datore di lavoro a “integrare” il maggior credito entro il mese di dicembre. Il 730 integrativo viene presentato anche nel caso in cui debbano essere corretti solo i dati del sostituto d’imposta.
Modello Unico PF: nel caso in cui la “dimenticanza” riguardi dei redditi, oppure siano stati indicati oneri deducibili o detraibili in misura superiore a quella corretta (quindi si è avuto di più di quanto spettava), va presentato un modello Redditi, versando le somme dovute tramite F24.


Contatta la sede Caf Cisl di fiducia all’800 800 730.

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso. Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa