Famiglie sovraindebitate. Il bilancio 2018 del Fondo gestito da Adiconsum

Adiconsum ha pubblicato i dati dell’attività svolta nel 2018 dal Fondo di prevenzione del sovraindebitamento e dell’usura, rivolto alle famiglie, che gestisce dal 1998 su incarico del Ministero dell’Economia e delle Finanze: ricevute più di 600 domande di aiuto e garantiti alle famiglie in difficoltà prestiti per oltre 1.870.000 euro.

Il Fondo di prevenzione del sovraindebitamento fa parte di un progetto di recupero sociale e morale di famiglie e singole persone che, a causa di avversità imprevedibili, e a volte molto serie, come la perdita del lavoro, una grave malattia, una crisi familiare, si sono trovate nell’impossibilità materiale di far fronte a impegni di natura economica contratti in una situazione reddituale favorevole, che li rendeva possibili.

Adiconsum non consegna denaro alle famiglie sovraindebitate, ma interviene alla chiusura dei debiti, diventando il loro unico creditore. A questo punto, grazie a convenzioni stipulate con alcune banche, garantisce prestiti per un importo massimo generalmente di 30.000 euro, con rientri fino a 84 mesi (7 anni) e un tasso fisso del 2%. Il prestito non è un sussidio e va interamente restituito.

L’identikit del sovraindebitato è il seguente: coniugato, senza figli, proveniente dal Lazio, in affitto, con contratto a tempo indeterminato, importo reddito mensile dichiarato tra i 1.000 e i 2.000 euro, spesa mensile dichiarata tra 1.000 e 2.000 euro, debito complessivo tra i 10.000 e i 30.000 euro. Il Fondo non aiuta le persone che si sono sovraindebitate per acquisti compulsivi di beni e/o servizi non necessari e voluttuari e per gioco d’azzardo. Si tratta di cause che non rientrano tra i criteri di accesso al Fondo di prevenzione.

Il sovraindebitamento può colpire chiunque. Per contattare il Fondo, chiamare lo 06 44170238 oppure inviare una mail a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Stampa

In base alla normativa in materia di privacy applicabile, CISL – Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito informa l’utente che tale sito web non utilizza cookie di profilazione al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. Il presente sito installa cookies di terze parti. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso. Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa